Biofilia e vivere green: l’importanza delle piante nel design

Nel 1984 Edward O. Wilson, biologo statunitense, fu uno dei primi a parlare del concetto di biofilia nel suo omonimo libro Biophilia. Egli usa il termine (dal greco, che letteralmente significa “amore per la vita”) per descrivere il bisogno degli esseri umani di entrare in contatto con altri esseri viventi. Ovviamente non si parla solo di altri esseri umani o animali, ma anche di tutto il mondo vegetale.

Infatti, l’espressione viene più ampliamente utilizzata in riferimento al desiderio innato dell’uomo di vivere in contatto con la natura. Lo studioso spiega che se l’uomo potesse liberamente scegliere il luogo in cui vivere e/o lavorare, prediligerebbe uno spazio sopraelevato, immerso nel verde e vicino a una fonte d’acqua.

Al giorno d’oggi, il concetto di biofilia è stato ripreso da architetti e designer di tutto il mondo, che si impegnano nel progettare ambienti “green”.

Connettere la popolazione urbana con la natura è diventato un must nelle città di tutto il mondo. Dallo Sky Garden di Londra al Bosco Verticale di Milano, fino all’Oasia Hotel di Singapore. Le metropoli guardano a una dimensione sempre più ecologica.

sky garden london

La biofilia, unita al design, si fonda sull’integrazione di vegetazione, luce naturale, areazione dinamica e sistemi viventi. Bisogna creare una miscela armoniosa tra ambiente naturale e spazi costruiti dall’uomo. In altre parole, una condizione grazie alla quale l’ambiente edificato e la dimensione umana si esaltano reciprocamente. Il filo conduttore è uno stato di calma e benessere, dove l’ambiente contribuisce a pacificare stress e preoccupazioni.

Vi è una sinergia tra i concetti di architettura e biofilia, con riferimento alla rivoluzione nel modo di vivere le nostre città, gli edifici e i luoghi domestici nel prossimo futuro. Solo in questo modo è possibile migliorare il benessere fisico ed emotivo negli spazi interni grazie all’uso del verde naturale e dell’idrocoltura.

Le piante coltivate riducono lo stress, migliorano la salute e aumentano la produttività.

Integrando il design e biofilia negli edifici per uffici, sia all’interno che all’esterno, le aziende possono allineare il proprio ambiente di lavoro ai valori del proprio marchio. Si riesce ad attrarre i migliori talenti, riducendo l’assenteismo del personale e aumentando la produttività dei lavoratori. I progettisti biofilici lavorano con forme organiche, materiali sostenibili, illuminazione circadiana, biofilia interna e molto altro. La progettazione di uffici secondo il biophilic design aiuta a creare un ambiente di lavoro sano, produttivo e che abbia un impatto positivo sui profitti di un’azienda.

hotel singapore

Post suggeriti
0