Amante della musica? Ecco alcune idee di arredo

C’è chi canta a squarciagola sotto la doccia, chi è un vero musicista – quanta invidia! – e chi sogna invece di diventarlo. Chi suona uno strumento, chi li colleziona, chi invece possiede dischi, LP, vinili: insomma, la musica è una passione comune.

In tante abitazioni troviamo un richiamo al mondo della musica: oggetti e strumenti che prima avevano una specifica funzione possono essere reinterpretati e diventare parte dell’arredamento della casa in cui viviamo.

Se anche voi siete veri e propri music addicted, tante sono le idee creative e gli accessori che vi consentono di personalizzare con un tocco particolare i vari ambienti scegliendo come elemento portante proprio la musica

Ecco tre idee di arredo per i gli amanti della musica che trasformeranno con originalità ed eleganza la vostra casa.

1 – Tavolini o orologi con dischi in vinile: I vecchi vinili, quanti ricordi, vero? Ecco, non buttateli mai, se ne avete a casa! Sono in tanti ad averli da qualche parte, spesso dimenticati a casa dei nonni o dei propri genitori.

Beh, non sono solo nostalgici e “retrò”, ma sono anche validi elementi di arredo e di design. Basta usare un po’ di creatività e di ingegno, ed il gioco è fatto. A meno che non abbiano acquisito valore e non siano diventati oggetti di scambio collezionisti , tante sono le idee creative per dar loro una secondo vita.

Quindi armatevi di pazienza , prendete i vecchi dischi in vinile lasciati in cantina e spolverateli. Stupite i vostri amici con un tavolino unico per il proprio soggiorno. L’unica cosa che dovrete fare sarà applicare il vecchio disco sulla base rigida del tavolino stesso, oppure rivestirlo con dei vecchi vinili incollandoli con la colla a caldo.

Altrettanto facile da realizzare è l’orologio da parete con il disco in vinile. Vi occorrerà un meccanismo da orologio – potete trovarlo in negozi specializzati nel fai da te, nei ferramenta – e della colla.

orologio vinile

Chi vuole potrà utilizzare degli adesivi o creare dei disegni sul disco. Attaccate il meccanismo da orologio sul retro del vinile, fate passare le lancette dal foro del disco ed il vostro orologio è già pronto. Sta a voi giocare con la fantasia per personalizzarlo e renderlo unico con stampe e disegni vari, per renderlo un oggetto di design davvero originale.

2 – Spartiti musicali da inserire nei vasi come decorazioni o in cornici: potete trovare davvero tanti spartiti musicali, spesso anche ngialliti dal tempo. Se volete potete cimentarvi nel riprodurre qualche grande opera del passato, ma se invece l’unico strumento che sapete suonare è il citofono, potete usarli per creare soluzioni di arredo semplici ma uniche.

Come? Arrotolate gli spartiti e legateli con un po’ di spago o un po’ di corda: otterrete una specie di “pergamena” da inserire all’interno dei vasi. In alternativa, potete prendere delle cornici di legno, meglio se semplici e lineari, della dimensione massima del formato A4.

Inserite all’interno gli spartiti musicali e avrete pronti dei quadri da appendere dove preferite. Naturalmente potrete anche usare delle cornici più piccole, tagliando le pagine ed adattandole alle dimensioni preferite. Se poi le volete rendere più originali, potete dipingerci su qualcosa come un arcobaleno ad esempio.

3 – Adesivi murali:  Se avete una canzone nel cuore, del vostro artista preferito o della band che fa vibrare la vostra anima, potete creare un adesivo personalizzato con parte del testo di un brano.

Qualche esempio? Due grandi classici, per gli amanti del genere: l’adesivo murale Sally di Vasco Rossi e lo sticker A te che sei di Jovanotti. Per i cuori e gli animi più “giovani” invece (ed in linea con il periodo estivo, non c’è che dire), ecco l’adesivo Vorrei portarti il mare con le parole della canzone di Coez “La musica non c’è”.

jovanotti

Pronti per far “suonare” le pareti di casa?

Post suggeriti
0