Settembre: design in viaggio

Che cosa significa per te il viaggio?

«Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati», sosteneva lo scrittore e giornalista Ryszard Kapuscinski. Ogni viaggio permette di accedere a nuovo scorci e prospettive, risponde a domande di lunga data, ne desta di nuove. Viaggiare è lasciare indietro convinzioni e pregiudizi, e vivere una nuova – forse un po’ diversa – vita; è libertà e gioia, scoperta, esplorazione, e un po’ di sogno. 

Perché rinunciare a tutto questo, una volta svuotata la valigia e tornati a casa? Dopo tutto, niente ci chiede o ci impone davvero di farlo. Anche tornati da un luogo lontano lo si può sempre portare con sé, a viaggio concluso. Lo si fa attraverso fotografie e video, ricordi che scaldano il cuore, o ancora, perché no, adesivi murali. Un tocco di design tanto semplice quanto poco invasivo, che sprigiona però una lunga e ricca storia. Ricordiamo, infatti, che gli adesivi murali Evergreen Orange si attaccano in pochi secondi, e in altrettanti pochi secondi si possono rimuovere: non lasceranno alcun segno o macchia.

«Strana questa cosa dei viaggi: una volta che cominci, è molto difficile fermarsi», scriveva Gore Vidal fra lo stupito e il divertito. C’è infatti chi dorme con grandi cartine del mondo sulla parete / testata del letto, a cui va aggiungendo “pin” per segnare luoghi già visti e mete future. C’è chi riempie la propria parete di composizioni raffinate di fotografie analogiche e diapositive delle proprie trascorse gite. La magia delle istantanee, e del loro bordo bianco, su cui scrivere dettagli, date e impressioni…! Tu puoi, se vuoi, decorare le mura della tua dolce dimora con il profilo di Madrid – o piuttosto di Barcellona, se è lei che ti ha rubato il cuore.

Raccontare il mondo con uno skyline

«New York aveva tutta l’iridescenza dell’inizio del mondo» – così la racconta Fitzgerald. Per Simone de Beauvoir, invece, «c’è qualcosa nell’aria della città che rende il sonno inutile». Allora non rischiare, e lascia che la luce di New York – la magia di Central Park, della Statue of Liberty e dell’Empire State Building – splenda appena distante dalla tua camera da letto; e per posizionare al meglio lo skyline puoi scegliere il soggiorno o la cucina, così da dare ai tuoi piatti un internazionale blessing.

viaggio new tork

Oppure, puoi rimanere a casa, in tutti i sensi, e scegliere un adesivo che racconti di un tuo viaggio a Roma, Milano, Palermo o Genova. O, ancora, che ti parli del fascino rinascimentale di Firenze… Raramente, raccontava il grande poeta Shelley, si è vista una città già bella al suo primo apparire. Basta, insomma, scorgerne il profilo: e ora puoi farlo anche tu, rimanendo comodamente sul divano!

Ti ricordiamo che, per rendere l’esperienza del viaggio completamente su misura, ogni adesivo è personalizzabile sia per quanto riguarda le dimensioni che il colore. E che se hai una città del cuore fuori catalogo, puoi proporne lo skyline nella sezione Crea il tuo adesivo.

Raccontaci: quale posto ti ha rubato anima e cuore? Dove hanno gettato l’ancora i tuoi migliori ricordi? Sui tetti veneziani o sulle lontane e antiche colonne dell’acropoli ateniese?

Post suggeriti
0