Chat with us, powered by LiveChat

6 idee salvaspazio per valorizzare una casa molto piccola

Vani, stanze, metri quadri, spazi: a prescindere dalle dimensioni della casa, la prima regola per arredarla al meglio è organizzarsi. Certo, direte, in una piccola abitazione, le superfici sono così ridotte da creare non pochi problemi.

Obiezione accolta.

Eppure, c’è chi riesce a trovare soluzioni creative e apparentemente impensabili, riuscendo a trasformare anche 30 mq in una vera casa d’autore.

Lo spazio ridotto non deve essere una condanna ma un’opportunità. Il segreto? Progettazione e organizzazione, per valorizzare ogni centimetro delle proprie mura domestiche con intelligenza e ingegno, senza rinunciare allo stile e al design.

Come evitare quindi che l’arredamento di un piccolo appartamento si trasformi in un profondo dilemma?

Ecco qualche idea per ottimizzare gli spazi a disposizione, sfruttandoli al meglio:

1 – Pannelli forati: avete presente quelli utilizzati in garage, laboratori e banchi da lavoro per appoggiare utensili vari? Sì, proprio quelli!

Se siete a corto di spazio, di mensole e scaffali, potete utilizzarli come elemento d’arredo decorativo e funzionale. In cucina, ad esempio, potete appoggiarci pentole, utensili e attrezzi che usate quotidianamente semplicemente utilizzando ganci e appendini, ma potete usarli anche in bagno per mettere da parte asciugacapelli, pettine, spazzolini, senza creare disordine e panico!

Così facendo potete mantenere pulito anche il piano lavabo. Cosa non da poco, soprattutto per chi è di fretta ogni mattina.

Se quando tornate a casa dopo una giornata di lavoro, letteralmente buttate la borsa dove vi capita e non avete spazio per appoggiare cappello, sciarpa e cappotto, un pannello forato all’ingresso può venirvi in soccorso.

Potete rivestirci porzioni di pareti appoggiandoci all’occorrenza mensole di diversa lunghezza. Così facendo adattate gli spazi alle vostre esigenze, azzerando gli ingombri con facilità e rapidità. Ordine e organizzazione, ricordate!

2 – Pareti e porte scorrevoli: i sistemi a scorrimento sono un grande alleato salvaspazio, non solo negli appartamenti più piccoli. Scegliete questa soluzione anche per armadi e ripostigli, non solo per le porte.

3 – Letto a scomparsa: così come per le porte, anche il letto dovrebbe entrare in scena solo quando serve! Perché tenerlo “tra i piedi” per il resto della giornata, occupando spazio fondamentale?

4 – Bancone multifunzione: nella zona cucina, gli spazi piccoli costringono a fare dei sacrifici, e il più delle volte un tavolo non è un’opzione adatta.

Scegliete un bancone alto su cui preparare le vostre pietanze, ma anche dove poter mangiare e fare colazione. Più caratteristica invece è una mensola, piccola ma spaziosa quanto basta per permettervi di mangiare (meglio se ribaltabile) con due sgabellini.

5 – Pensili e mensole: non potete aggiungere alla vostra collezione altri mobiletti, d’altronde lo spazio dov’è?

Niente paura: sfruttate lo spazio inutilizzato a lato dei pensili in zona cucina per montare piccole mensolette che vi permetteranno di utilizzare uno spazio altrimenti inutilizzato.

6 – Adesivi murali: non richiedono particolari attrezzature di montaggio, si adattano a qualsiasi stile, non rovinano le pareti e permettono di salvare spazio.

Sì, perché con una semplice stampa potete dare carattere e personalità a pareti, rivestimenti e superfici varie in corridoi stretti, angoli “bui” e piccoli, senza abbandonarli a sé stessi, ma rendendoli invece parte integrante dell’arredamento di casa.

Prendete carta e penna, armatevi di pazienza: pronti ad arredare?

Post suggeriti
0