Hai tanti libri? 3 consigli su come ordinare la libreria

Libri, libricini, enciclopedie, manuali. E perché no, anche qualche guida turistica o culinaria. Trovare il giusto modo per ordinare i libri nella libreria di casa non è certo un gioco da ragazzi. E gli appassionati di lettura lo sanno bene.

L’organizzazione della libreria è un’attività che lascia libero spazio all’immaginazione e alla creatività. Si può scegliere di far prevalere il gusto estetico, soprattutto se l’arredamento e lo stile della casa rivestono un certo peso. Oppure, si può ripiegare su criteri più classici, che vanno dall’ordine alfabetico a quello per collana.

Che siate autentici appassionati della lettura o praticanti dello tsndoku, l’antica arte giapponese dell’accumulare libri, poco importa. Questi ultimi dovranno pur essere ordinati prima o poi, no? E allora non perdiamoci in chiacchiere!

Ecco i 3 diversi modi che, secondo noi, potrebbero esservi d’aiuto nell’organizzazione della vostra libreria.

ragazza libreria

1 – Ordine classico: questo tipo di organizzazione della libreria comprende tutte quelle modalità di collocazione dei libri in base a criteri che potremmo definire “logici”. Si possono ordinare i volumi cronologicamente, in base alla data di pubblicazione o del periodo in cui visse l’autore. L’ordine temporale potrebbe anche fare riferimento all’epoca e allo stile: per esempio, gli scrittori del Rinascimento o del Romanticismo.

Un altro classico criterio per mettere in ordine i libri è quello alfabetico. Andando in giro per le diverse librerie, avrete sicuramente notato come questa tipologia sia quella maggiormente adottata. Se non altro, è meno impegnativa delle precedenti. Volete leggere delle poesie di Pablo Neruda? Sarà sufficiente scorrere il dito fino alla lettera N!

Unitamente all’ordine alfabetico, potrebbe essere un’idea quella di raggruppare i volumi in base alla collana o alla tematica. Utile per chi possiede una collezione vasta e variegata, tenendo ognuno di essi su un ripiano separato. Potrebbe risultare più confusionaria rispetto a quelle descritte sopra, ma se siete appassionati di narrativa potete prendere l’idea in considerazione.

libreria piante

2 – Ordine estetico: ci sono diverse occasioni in cui l’occhio potrebbe fare da padrone nello stabilire l’ordine della libreria. Per esempio, quando i volumi sono molti più del tempo a disposizione per leggerli. Oppure se si presta particolare cura allo stile della propria casa e si desidera avere una libreria che sia anche un bel “pezzo di design”.

In questo caso, le strade da intraprendere possono essere molte. Si può scegliere di disporre i libri in case al colore, semplicemente raggruppando i volumi di colore simile e, se si vuole, metterli anche in ordine di graduale, creando un arcobaleno.

Un sistema piacevole alla vista, sconsigliato se si possiedono numerose collane in quanto non sempre i libri di una collezione hanno lo stesso colore.

Un’alternativa è la dimensione. Questo criterio può essere utile in caso di enciclopedie, dizionari e raccolte, che solitamente sono molto grandi e possono alternarsi bene con libri di dimensione ridotta. Un esempio potrebbe essere quello di raggruppare i volumi di grandi dimensioni (e quindi pesanti) sui ripiani inferiori, così che siano facile da maneggiare.

Per “dimensione” si può anche intendere come altezza dei libri, ordinandoli in una scala dal più grande al più piccolo, allo scopo di adattare i libri all’altezza di ogni ripiano.

leggo per

3 – Ordine personale: un terzo suggerimento per organizzare la libreria è quello di basarsi su criteri personali. Questo vuol dire disporre i libri in base alla frequenza di utilizzo, cioè dividere libri che si utilizzano spesso da quelli che ancora si devono leggere. Oppure si possono raggruppare insieme tutti quei libri che hanno avuto per noi un significato, i nostri libri preferiti, e riporre in un angolo quelli che non ci sono piaciuti.

Un ultimo consiglio è quello di alternare volumi e oggetti. Se avete degli spazi vuoti, ma non libri con cui riempirli, fermacarte, vasi, piccoli oggetti di design, scritte luminose fanno al caso vostro. In questo modo darete un tocco personale alla vostra libreria.

E perché, infine, non aggiungere un adesivo murale vicino alla vostra libreria? La scritta adesiva “Leggo per legittima difesa” è l’ideale per decorare la parete di fronte alla scrivania in casa, la sala d’aspetto di uno studio oppure ancora una libreria.

Utilizza il nostro codice sconto BLACKFRIDAY25 per acquistare con il 25% di sconto gli adesivi murali Evergreen Orange che più ti piacciono, per arredare casa o per fare un regalo a chi desideri! Valido da venerdì 29 novembre a domenica 1 dicembre.

Post suggeriti
0