Chat with us, powered by LiveChat

Arredare terrazze e balconi in città: idee e accessori

Piccoli angoli di relax “fuori” dalle mura domestiche. Quando siamo a casa, terrazze e balconi diventano spesso la nostra oasi di felicità per staccare dalla frenesia della vita cittadina. Un punto di vista privilegiato sul mondo.

Ah, che goduria! Chi ha la fortuna di avere a disposizione terrazze o balconi, si pone il problema di come arredarli e renderli al tempo stesso funzionali.

Partiamo da una premessa: per riuscire in questo intento, serve ingegno e organizzazione. Eh sì, bisogna riuscire a realizzare le proprie idee senza però occupare troppo spazio, vitale per poter vivere al meglio questi ambienti.

Arredare terrazze e balconi può risultare impresa difficile, in realtà con fantasia e alcuni consigli, potrete riuscire a creare un’atmosfera accogliente e confortevole.

Un ambiente ideale per trascorrere – meteo permettendo – serate sotto le stelle con amici e parenti, ma anche semplicemente per rilassarsi nei weekend o di ritorno a casa dal lavoro.

Come farlo senza spendere una fortuna? Scopriamolo insieme.

1 – Occhio agli spazi: come dicevamo in precedenza, bisogna progettare il tutto in funzione della larghezza dei vostri balconi o terrazze. Se non ne avete tanto a disposizione, meglio puntare su accessori espandibili, sedie pieghevoli, pouf, tavoli leggeri e complementi d’arredo salvaspazio, da riporre poi in un angoletto quando non si utilizzano.

Non possiamo mica pensare di sistemare complementi d’arredo grandi in spazi ristretti?La circolazione è essenziale, ecco perché è meglio puntare sulla flessibilità piuttosto che sulla quantità, senza però rinunciare allo stile.

Anche una panca può fare al caso vostro: pratica e discreta, slitta sotto il tavolo appoggiandosi contro il muro.

Chiaro, se avete la fortuna di avere un bel po’ di spazio a disposizione, lo scenario cambia e avete solo l’imbarazzo della scelta. Da tavoli più grandi a lanterne, luci e aree relax, potete davvero trasformare terrazzo o balcone in veri e propri angoli di convivialità.

2 – Riciclare e riutilizzare: vecchi arredi destinati a prendere polvere o a finire nel dimenticatoio, possono essere utilizzati con successo per questo scopo.

Potete usare un vecchio tavolo di legno come base di partenza per allestire poi gli altri elementi d’arredo, così come i bancali di legno per creare tavoli, panche e piccoli giardini fai-da-te. Basta posizionarli lungo la parete ottenendo in orizzontale diversi ripiani su cui sistemare a vostro piacimento le piante.

3 – Illuminazione: il ruolo della luce è fondamentale per dare risalto ai piccoli spazi. Potete usare semplici lampadine a LED agganciate alla parete per godere del terrazzo o del balcone nelle ore serali, per una cena o per leggere un buon libro in totale relax.

Se amate invece lo stile etnico, potete usare lanterne traforate all’interno delle quali inserire candele profumate.

In alternativa, potete utilizzare una bottiglia di vetro per realizzare una lampada da esterno da collocare su di un tavolino, avendo a disposizione una presa elettrica a cui collegarla. Basta forarne il corpo, inserire all’interno un filo di lampadine luminose come quelle natalizie (meglio se a risparmio energetico), ed il gioco è fatto.

Allo stesso modo, anche i barattoli di vetro ben si prestano come lanterne da esterno, da appendere o appoggiare su tavoli. Un esempio? Prendete un barattolo grande e posizionate all’interno un lumino e…luce fu!

4 – Scegliere gli accessori giusti: è importante decorare balcone e terrazzo con accessori giusti, in linea con lo stile dell’arredo interno.

Sbizzarritevi con candele colorate, tovaglie dai motivi floreali, vasi e contenitori per piante, che doneranno colore. allegria e profumo ai vostri spazi. Un angolo destinato al verde proprio non può mancare! Dicevamo dei bancali: allo stesso scopo, potete utilizzare anche una vecchia scaletta da fissare ad una parete e che fungerà da portafiori.

Pronti a divertirvi?

Post suggeriti
0